• nadiagrotto

LA MUSICA GUARISCE

Perché la musica ci emoziona?

Perché alcune musiche ci rilassano e altre provocano in noi quasi un’irritazione?

Qual’è la tua musica del cuore?


La musica è sempre esistita, sin dai tempi ancestrali, in tutte le età, in diverse forme e nelle varie culture; è esistita per celebrare un giorno di festa o per commiserare un evento di lutto, è utilizzata per gioco, per svago, per passione, per condivisione, per emozionare o emozionarsi, per comunicare o per stare in silenzio ed ascoltare.

Al giorno d’oggi è utilizzata anche come tecnica riabilitativa (“musicoterapia”) in molte strutture ospedaliere e in centri di assistenza per riabilitare e recuperare funzioni cerebrali compromesse.

Le scoperte neuro scientifiche hanno dimostrato che la musica può esercitare effetti fisiologici diretti sul sistema nervoso autonomo riducendo efficacemente l’ansia, migliorando l’umore della persona, riducendo il dolore, aumentando la tolleranza alla sofferenza e agendo come analgesico in caso di bisogno. Inoltre riduce la pressione sanguigna, la frequenza cardio-respiratoria, riduce il declino cognitivo, l’aggressività e favorisce la risposta immunologica.

L’ascolto di una musica, all’interno di una relazione interpersonale empatica, agisce sulla plasticità cerebrale creando nuovi connessioni e nuovi circuiti, trasformando il nostro modo di percepire le cose in un modo più funzionale al nostro esserci.

Ecco perché ognuno di noi è sensibile alla musica e per quanto soggettivo sia l’ascolto è uno strumento capace di creare connessioni in noi stessi e verso gli altri, è uno strumento capace di liberare emozioni, suscitare stati d’animo, migliorare o peggiorare il nostro status a prescindere dai pensieri che ci affliggono.

La musica è talmente potente da creare addirittura attivazioni di aree cerebrali anche solo con l’immaginazione di un ascolto; nei ciechi dalla nascita l’ascolto attivo crea un’area del cervello molto più sviluppata rispetto alle altre per quanto riguarda la percezione uditiva.

Quindi… se sei giù di morale… se oggi è stata una giornata storta… se i pensieri affliggono la tua mente e non ti lasciano tregua…

Stacca

Ascolta la tua musica

nuovi spazi… nuovi pensieri… nuovi orizzonti ti si apriranno

e la mente…. più leggera… si prenderà cura di Te


Dott.ssa Nadia Grotto

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

INSICUREZZA